Questo sito è in vendita. Per maggiori informazioni scrivere a gupodomain [at] gmail . com

Disfunzione erettile: sintomi, cause, rimedi naturali

Indice dell’articolo

Il deficit dell’erezione è un problema molto diffuso tra gli uomini che tormenta loro e i loro rapporti. Ma cos’è la disfunzione erettile? Scopriamo i sintomi, le cause e i rimedi naturali!

L’incapacità di raggiungere e mantenere un’erezione sufficiente a portare avanti un rapporto soddisfacente è una condizione che accomuna molti uomini.

A quale età si hanno problemi di erezione? La disfunzione erettile non ha età, visto che può coinvolgere non solo gli uomini maturi ma anche uomini sotto i 45 anni.

Disfunzione erettile: che significa esattamente?

Alcuni la conoscono come “impotenza” mentre qualcun altro la chiama deficit dell’erezione o DE: la disfunzione erettile è un problema che colpisce la sfera intima dell’uomo (ma anche del partner).

In pratica il termine viene usato quando un uomo non riesce a mantenere l’erezione idonea a vivere un rapporto sessuale appagante e questo evento non è occasionale.

Quali sono i sintomi?

La disfunzione erettile è l’incapacità persistente di avere o mantenere un’erezione adeguata a completare un rapporto sessuale completo. Non si tratta di una défaillance occasionale, ma di una vera incapacità.

Nel deficit dell’erezione, infatti, l’uomo vorrebbe portare avanti il rapporto sessuale, ma non riesce ad avere un’erezione o a mantenere il pene turgido abbastanza a procedere con la penetrazione.

Questo problema finisce per coinvolgere anche la sfera psicologica, provocando imbarazzo nell’immediato e minando l’autostima maschile (e l’idea comune di virilità).

Gli uomini che soffrono di disfunzione erettile faticano ad accettare la situazione e si chiudono a riccio, vivendo un senso di vergogna che apre la porta a frustrazione e depressione. Tuttavia questo stato d’animo non fa altro che generare stress e ansia da prestazione (come vedremo fattori predisponenti del DE).

Disfunzione erettile: cause

Cosa porta alla disfunzione erettile? A causare l’impotenza momentanea non è mancanza di desiderio, eccitazione o attrazione verso il partner. Le cause vanno cercate tra problemi comuni e alcune malattie.

Per capire le cause della disfunzione erettile è bene avere un quadro sommario di come funziona l’erezione nell’uomo.

L’eccitazione che porta all’erezione maschile è il risultato del lavoro di decodifica degli input visivi, tattili e olfattivi da parte del sistema nervoso centrale.

Lo stimolo sessuale si traduce in una risposta da parte delle ghiandole endocrine che producono gli ormoni sessuali, del sistema cardiovascolare che porta un maggiore flusso sanguigno ai corpi cavernosi del pene e della prostata che produce liquido seminale e spermatozoi.

In questo senso, essendo un meccanismo complesso, è sufficiente un qualsiasi problema per causare la disfunzione erettile e minare l’autostima dell’uomo (oltre che provocare l’insoddisfazione del partner).

Cause non patologiche

Nella maggior parte dei casi si può parlare di disfunzione erettile psicologica, vale a dire un deficit dell’erezione causato da condizioni psicogene spesso sottovalutate.

  • Ansia da prestazione – La paura di non riuscire a soddisfare il partner arresta l’elaborazione degli stimoli sessuali da parte del sistema nervoso e non realizza la risposta fisiologica che ci si aspetta.
  • Stress – Lo stress sconvolge l’equilibrio dell’organismo, portando alla produzione eccessiva dell’ormone dello stress e impedendo quella forma di rilassamento necessaria all’eccitazione.

Cause patologiche

In alcuni casi il deficit dell’erezione è causato da cause organiche, dai problemi ormonali alle malattie che colpiscono le varie parti in gioco.

  • Produzione ormonale – L’alterazione delle ghiandole deputate alla produzione ormonale (e in particolare di testosterone) potrebbe compromettere l’erezione. A cosa è dovuta? Tumori, disfunzioni tiroidee o malattia di Addison.
  • Malattie neurodegenerative – Non solo ansia, nervosismo e stress. A volte a ostacolare l’erezione può essere una malattia neurodegenerativa.
  • Problemi vascolari – Il mancato afflusso del sangue nei corpi cavernosi del pene può essere dovuto a un irrigidimento delle pareti dei vasi causato per esempio da ipercolesterolemia, ipertensione o diabete.
  • Malattia di Peyronie – Questa malattia dalle cause ancora sconosciute porta a un ispessimento del tessuto interno che accorcia e deforma il pene, curvandolo molto di più durante l’erezione e causando dolore.

Fattori predisponenti

La disfunzione erettile può colpire gli uomini maturi che subiscono gli effetti delle cause patologiche e i ragazzi più giovani che soffrono di un blocco psicologico.

Oltre alle cause patologiche e non patologiche, però, esistono alcuni fattori che predispongono al deficit dell’erezione.

  • Terapie farmacologiche – Alcuni eccipienti di ipertensivi, diuretici, betabloccanti, antidepressivi, antistaminici e farmaci per le patologie della prostata possono ostacolare la produzione di testosterone e l’elaborazione degli input sessuali.
  • Fumo – Il tabagismo è un vizio che può costare caro anche in termini di erezione, visto che nicotina e tabacco provocano il restringimento delle pareti dei vasi sanguigni.
  • Obesità – I chili di troppo non pesano soltanto dal punto di vista estetico, ma compromettono l’attività di molti organi, dal cuore alla tiroide.
  • Alcool – Il consumo esagerato di alcool influisce negativamente sul sistema nervoso e ostacola la comunicazione tra il cervello e i vari organi, tra i quali c’è anche il pene.
  • Cure per il cancro – Le terapie oncologiche mettono a dura prova il corpo con i vari effetti collaterali, tra cui c’è anche la disfunzione erettile.
  • Lesioni – Un trauma nelle parti intime può causare delle lesioni che si ripercuotono sulla capacità dei vasi di trasportare sangue nei corpi cavernosi del pene.

Disfunzione erettile: rimedi naturali

La disfunzione erettile non ha una cura definitiva, ma può essere gestita attraverso farmaci e integratori naturali studiati per donare una vita sessuale soddisfacente.

La disfunzione erettile si gestisce con i farmaci quando ci sono cause patologiche mentre gli integratori naturali agiscono sulle cause psicogene che ostacolano l’erezione.

Considerando che la maggior parte dei casi di disfunzione erettile è causata da problemi psicogeni o fattori predisponenti, quindi, i prodotti naturali rappresentano una valida soluzione.

Ogni prodotto promette di agire su uno o più aspetti che compromettono il meccanismo alla base dell’erezione maschile.

Per esempio, Prostatricum sviluppa un’azione antinfiammatoria che migliora la salute della prostata infiammata, lenisce i dolori di basso addome e perineo e i disturbi urinari e favorisce le funzioni sessuali.

La formula naturale dell’integratore Urotrin migliora la salute della prostata e tutti i sintomi correlati, compreso il deficit dell’erezione.

E ancora, Eretron Aktiv aumenta il vigore sessuale negli uomini che soffrono di prostatite: riduce l’infiammazione alla prostata e all’apparato urinario, aumenta il flusso sanguigno e migliora le performance a letto.

Oltre all’assunzione di un integratore naturale, però, occorre modificare l’alimentazione e lo stile di vita per riprendere in mano la propria vita.

Come risolvere i problemi di erezione? Basta seguire una dieta bilanciata, ritrovare il peso forma, praticare un’attività sportiva blanda, allontanare lo stress e controllare i livelli di colesterolo, pressione e glicemia.

Sarebbe opportuno smettere di fumare e limitare l’assunzione di bevande alcoliche (restando nell’ambito di un paio di bicchieri di vino al giorno).

Conclusione

La disfunzione erettile è un problema molto frequente che va affrontato per evitare conseguenze fisiche più gravi e non rovinare le relazioni.

In realtà, come abbiamo visto, basta scegliere un integratore naturale efficace e apportare qualche piccola modifica nello stile di vita per tornare a vivere dei rapporti sessuali soddisfacenti.

Se vuoi continuare la lettura potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Francesca Campesotto

Francesca Campesotto

Giornalista / Blogger

Sono da sempre fan dei Doors e canto spesso sotto la doccia. Ho un marito e due figli stupendi. Mi interesso a tutto ciò che riguarda la salute e il benessere della persona e ne scrivo su diversi blog, incluso questo.